SEGNALI VERTICALI

Sintesi art. 39 cds


I segnali verticali si dividono nelle seguenti categorie: 

A) segnali di pericolo: preavvisano l'esistenza di pericoli, ne indicano la natura e impongono ai conducenti di tenere un comportamento prudente; 

B) segnali di prescrizione: rendono noti obblighi, divieti e limitazioni cui gli utenti della strada devono uniformarsi; si suddividono in: 

  • segnali di precedenza
  • segnali di divieto
  • segnali di obbligo 

C) segnali di indicazione: hanno la funzione di fornire agli utenti della strada informazioni necessarie o utili per la guida e per la individuazione di località, itinerari, servizi ed impianti; si suddividono in: 

  • segnali di preavviso e preselezione; 
  • segnali di direzione; 
  • segnali di conferma; 
  • segnali di identificazione strade; 
  • segnali di itinerario; 
  • segnali di località e centro abitato; 
  • segnali di nome strada; 
  • segnali turistici e di territorio; 
  • altri segnali che danno informazioni necessarie per la guida dei veicoli; 
  • altri segnali che indicano installazioni o servizi. 

D) pannelli integrativi

E) segnali complementari

F) segnali temporanei e di cantiere

 

DISCORDANZA TRA SEGNALI VERTICALI

Esiste la possibilità che alcuni segnali siano collocati in evidente discordanza tra di loro. 

discordanza tra un segnale di pericolo ed uno di prescrizione

Nel caso di conflitto tra un segnale di pericolo ed uno di prescrizione prevale sempre quello di pericolo. 
Ad esempio nel caso in cui vi sia un segnale di pericolo "curva pericolosa" e nello stesso tempo un segnale di "limite minimo di velocità" il contrasto è evidente poichè il segnale di pericolo invita a moderare la velocità mentre il secondo segnale obbliga a mantenere una velocità minima. Ovviamente a prevalere deve essere il primo.

discordanza tra due segnali di prescrizione

Se il conflitto è tra un segnale di prescrizione imposto per legge ed uno imposto dal proprietario della strada ha sempre prevalenza il segnale imposto per legge. Ad esempio il divieto di sorpasso in una curva in una strada a doppio senso prevale sul segnale di "limite minimo di velocità". 

 

I SEGNALI DI PERICOLO

I segnali di pericolo sono di norma posti a 150 metri prima di un pericolo e raccomandano di diminuire la velocità ed usare maggiore prudenza nel percorrere la carreggiata.

p1

 

 

 

STRADA DEFORMATA: pavimentazione stradale sconnessa, irregolare

DOSSO: tratto di strada costituito da una salita e successiva discesa con mancanza di visibilità

CUNETTA: tratto di strada costituito da discesa e repentina salita

p2

CURVA PERICOLOSA A DESTRA: tratto di strada non rettilineo verso destra con limitata visibilità

CURVA PERICOLOSA A SINISTRA: tratto di strada non rettilineo verso sinistra con limitata visibilità

ATTRAVERSAMENTO TRAMVIARIO: pericolo di incrociare una linea tramviaria in sede promiscua sulla carreggiata

p3

DOPPIA CURVA PERICOLOSA: tratto di strada con curve in successione la prima a destra

DOPPIA CURVA PERICOLOSA: tratto di strada con curve in successione la prima a sinistra

PONTE MOBILE: struttura movibile sulla carreggiata

p4

PASSAGGIO A LIVELLO CUSTODITO: incrocio con linea ferroviaria protetto con barriere o semibarriere

PASSAGGIO A LIVELLO INCUSTUDITO: incrocio con linea ferroviaria non protetto

PANNELLI DISTANZIOMETRICI: presegnalano il progressivo avvicinamento ad un passaggio a livello

p5

CROCE SANT'ANDREA SINGOLA o DOPPIE: poste in corrispondenza di un passaggio a livello incustodito segnalano la presenza di uno o più binari. Possono essere istallate in orizzontale o in verticale.

p6

ATTRAVERSAMENTO PEDONALE: su strade extraurbane presegnala un attraversamento per pedoni

ATTRAVERSAMENTO CICLABILE: su strade extraurbane presegnala un attraversamento per biciclette

BANCHINA PERICOLOSA: tratto di carreggiata con banchina non praticabile, cedevole

p7

DISCESA RIPIDA: carreggiata in discesa con pendenza ripida

SALITA RIPIDA: carreggiata in salita con pendenza ripida

STRADA SDRUCCIOLEVOLE: carreggiata scivolosa in condizioni metereologiche sfavorevoli

p8

STRETTOIA SIMMETRICA: restringimento della carreggiata su entrambi i lati

STRETTOIA ASIMMETRICA A SINISTRA: restringimento della carreggiata a sinistra

STRETTOIA ASIMMETRICA A DESTRA: restringimento della carreggiata a destra

p9

PERICOLO BAMBINI: zona frequentata da bambini

PERICOLO ANIMALI DOMESTICI: zona frequentata da animali domestici vaganti

PERICOLO ANIMALI SELVATICI: zona frequentata da animali selvatici vaganti

p10

CADUTA MASSI DA LATO SINISTRO: probabile presenza di pietre cadute dalla parete rocciosa di sinistra

CADUTA MASSI DAL LATO DESTRO: probabile presenza di pietre cadute dalla parete rocciosa di destra

PERICOLO CADUTA IN ACQUA: carreggiata confinante con l'argine di un fiume, canale, lago

p11

PREAVVISO SEMAFORO VERTICALE: presenza di un semaforo con disposizione luci verticali

PREAVVISO SEMAFORO ORIZZONTALE: presenza di un semaforo con disposizione luci orizzontale

INIZIO DOPPIO SENSO: fine di un senso unico

p12

ROTATORIA: su strade extraurbane preavvisa una intersezione regolata da rotatoria

MATERIALE INSTABILE: carreggiata con presenza di ghiaino sulla pavimentazione

AEROMOBILI: carreggiata vicina a piste per decollo ed atterraggio aerei

p13

VENTO LATERALE: carreggiata esposta a frequenti raffiche di vento trasversali

PERICOLO INCENDIO: carreggiata che attraversa una zona boschiva

ALTRI PERICOLI: pericolo diverso da quelli per cui sono previsti specifici segnali

p14

SEGNALI PERICOLO TEMPORANEI: tutti i segnali di pericolo possono essere a fondo giallo in caso di istallazione temporanea

 

SEGNALI DI PRECEDENZA

I segnali di precedenza sono segnali di prescrizione 

pr1

DARE PRECEDENZA: intersezione con carreggiata a cui si deve dare la precedenza a tutti

STOP: intersezione in cui è obbligatorio fermarsi e dare la precedenza a tutti

PREAVVISO INCROCIO CON PRECEDENZA A DESTRA: intersezione con strade di uguale importanza

pr2

PREAVVISO DI DARE PRECEDENZA: preavviso di intersezione con carreggiata a cui si deve dare precedenza a tutti

PREAVVISO DI STOP: preavviso di intersezione in cui sarà obbligatorio fermarsi e dare precedenza a tutti

FINE DIRITTO DI PRECEDENZA: strada che non gode più del diritto di precedenza; fino ad ulteriore segnale vale la regola della precedenza a destra

pr3

INTERSEZIONI CON DIRITTO DI PRECEDENZA: preavvisano incroci con strade di minore importanza

pr4

CONFLUENZA A DESTRA: preavviso di immissione da destra con corsia di accelerazione

CONFLUENZA A SINISTRA: su carreggiata a senso unico preavvisa una immissione da sinistra con corsia di accelerazione

DIRITTO DI PRECEDENZA: carreggiata che gode del diritto di precedenza

pr5

DARE PRECEDENZA NEI SENSI UNICI ALTERNATI: preavvisa un restringimento della carreggiata in cui è ammesso il passaggio di una sola fila di veicoli ed in cui si deve dare la precedenza all'altro senso di marcia

DIRITTO DI PRECEDENZA NEI SENSI UNICI ALTERNATI: preavvisa un restringimento della carreggiata in cui è ammesso il passaggio di una sola fila di veicoli ed in cui si ha la precedenza sull'altro senso di marcia

 

I SEGNALI DI DIVIETO

I segnali di divieto sono segnali di prescrizione. La loro validità inizia nel luogo dove è apposto il segnale e termina o al successivo incrocio o nel punto in cui è istallato un segnale di fine prescrizione.

Salvo diversa segnalazione il divieto vale tutti i giorni e tutte le ore.

d1

DIVIETO DI TRANSITO: carreggiata su cui è vietato il transito di qualsiasi veicolo

SENSO VIETATO: carreggiata in cui l'accesso è consentito solo dal lato opposto

DISTANZIAMENTO MINIMO: carreggiata sulla quale è obbligatorio mantenere una distanza dal veicolo che ci precede

d2

DIVIETO SORPASSO: carreggiata su cui è vietato il sorpasso a tutti i veicoli. E' consentito superare veicoli senza motore, ciclomotori a due ruote e motocicli a condizione di non invadere l'opposto senso di marcia

DIVIETO SORPASSO PER VEICOLI DI MASSA COMPLESSIVA MAGGIORE DI 3,5 T. NON ADIBITI A TRASPORTO PERSONE: carreggiata su cui è vietato il sorpasso a tutti i veicoli con massa complessiva indicata nella carta di circolazione superiore a 3,5 t. E' consentito il sorpasso dei soli veicoli senza motore a condizione di non invadere l'opposto senso di marcia.Sono esclusi dal divieto autobus ed autocaravan.

LIMITE MASSIMO VELOCITA': carreggiata sulla quale non si deve superare il limite indicato

d3

DIVIETO TRANSITO A PEDONI: carreggiata su cui i pedoni non possono circolare

DIVIETO TRANSITO A VELOCIPEDI: carreggiata su cui le biciclette non possono circolare

DIVIETO TRANSITO A VEICOLI A BRACCIA: carreggiata su cui i veicoli trainati da persone non possono circolare

d4

DIVIETO DI TRANSITO AI VEICOLI A TRAZIONE ANIMALE: carreggiata su cui i veicoli a trazione animale non possono circolare

DIVIETO DI TRANSITO A MOTOCICLI: carreggiata su cui i motocicli non possono circolare

DIVIETO DI TRANSITO AD AUTOVEICOLI E MOTOVEICOLI CON TRE O QUATTRO RUOTE: carreggiata su cui non possono circolare i veicoli con tre e quattro ruote

d6

DIVIETO DI TRANSITO AD AUTOBUS: carreggiata su cui gli autobus non possono circolare

DIVIETO DI TRANSITO A VEICOLI CON MASSA COMPLESSIVA MAGGIORE DI 3,5 T. NON ADIBITI A TRASPORTO DI PERSONE carreggiata su cui è vietato il transito a tutti i veicoli con massa complessiva indicata nella carta di circolazione superiore a 3,5 t. Sono esclusi dal divieto autobus ed autocaravan.

DIVIETO DI TRANSITO A VEICOLI CON MASSA COMPLESSIVA MAGGIORE DI 6,5 T. NON ADIBITI A TRASPORTO DI PERSONE carreggiata su cui è vietato il transito a tutti i veicoli con massa complessiva indicata nella carta di circolazione superiore a 6,5 t. Sono esclusi dal divieto autobus ed autocaravan.

d5

DIVIETO DI TRANSITO A VEICOLI CON RIMORCHIO: carreggiata su cui non possono circolare i veicoli che trainano un rimorchio

DIVIETO DI TRANSITO ALLE MACCHINE AGRICOLE: carreggiata su cui non possono circolare le macchine agricole

DIVIETO USO SEGNALI ACUSTICI: carreggiata su cui è vietato l'uso dei segnalatori acustici (clacson). E' consentito l'uso in caso di pericolo immediato

d7

DIVIETO DI TRANSITO A VEICOLI CON MERCI PERICOLOSE: carreggiata su cui non possono circolare i veicoli in adr

DIVIETO DI TRANSITO A VEICOLI CON MERCI ESPLOSIVE O INFIAMMABILI: carreggiata su cui non possono circolare i veicoli in adr con prodotti catalogati esplosivi o infiammabili

DIVIETO DI TRANSITO A VEICOLI CON MERCI CHE POSSONO INQUINARE L'AMBIENTE: carreggiata su cui non possono circolare veicoli in adr con prodotti che possono causare danno all'ambiente

d9

DIVIETO DI TRANSITO A VEICOLI PIU' LARGHI DI 2,3 METRI: carreggiata sulla quale non è consentito il passaggio a veicoli, compreso il carico, più larghi della misura indicata

DIVIETO DI TRANSITO A VEICOLI PIU' ALTI DI 3,5 METRI: carreggiata sulla quale non è consentito il passaggio a veicoli,compreso il carico, più alti della misura indicata

DIVIETO DI TRANSITO A VEICOLI PIU' LUNGHI DI 10 METRI: carreggiata sulla quale non è consentito il passaggio a veicoli, compreso il carico, più lunghi della misura indicata

d10

DIVIETO DI TRANSITO A VEICOLI CON MASSA EFFETTIVA SUPERIORE A 7 T.: carreggiata sulla quale non è consentito il passaggio a veicoli con massa al momento del passaggio superiore a quella indicata

DIVIETO DI TRANSITO A VEICOLI CON MASSA EFFETTIVA SU UN ASSE SUPERIORE A 6,5 T: carreggiata sulla quale non è consentito il passaggio a veicoli con massa su un singolo asse al momento del passaggio superiore a quella indicata

VIA LIBERA: indica la fine di qualsiasi divieto precedentemente imposto

d11

DIVIETO DI SOSTA: carreggiata sulla quale non è consentito l'abbandono prolungato del veicolo. Il segnale fuori dai centri abitati vale 24 ore, nei centri abitati dalle 08 alle 20 salvo diversa segnalazione

DIVIETO DI FERMATA: carreggiata sulla quale non è consentito la momentanea sospensione della marcia per esigenza dl conducente (è ammesso l'arresto del veicolo per esigenze della circolazione). In presenza del segnale può essere sempre disposta la rimozione forzata del veicolo

 

I SEGNALI DI OBBLIGO

I segnali di obbligo sono segnali di prescrizione.

o1

DIREZIONI OBBLIGATORIE: alle intersezioni segnalano la direzione obbligatoria e vietano le altre

o2

DIREZIONI CONSENTITE: alle intersezioni segnalano le direzioni consentite 

o3

PASSAGGI CONSENTITI: in corrispondenza di ostacoli sulla carreggiata segnalano da che parte si deve superare l'ostacolo

o4

PREAVVISO SVOLTA A DESTRA: prima di una intersezione preannuncia che sarà obbligatorio svoltare a destra

PREAVVISO SVOLTA A SINISTRA: prima di una intersezione preannuncia che sarà obbligatorio svoltare a sinistra

PREAVVISO ROTATORIA: prima di una intersezione ricorda la presenza di una rotatoria con obbligo di circolazione antioraria

o5

LIMITE MINIMO VELOCITA': indica che sulla carreggiata non è possibile marciare a velocità inferiore

FINE LIMITE MINIMO VELOCITA': indica la fine del limite minimo precedentemente imposto

OBBLIGO CATENE O PNEUMATICI INVERNALI: indica che sulla carreggiata la circolazione è consentita solo con catene o pneumatici termici

o6

PERCORSO PEDONALE: indica un percorso riservato ai soli pedoni

FINE PERCORSO PEDONALE: indica la fine del percorso pedonale precedentemente istituito

ALT DOGANA: indica l'obbligo di fermarsi al varco doganale per i controlli

o7

PERCORSO CICLABILE: indica un percorso riservato alle sole biciclette

FINE PERCORSO CICLABILE: indica la fine del percorso ciclabile precedentemente istituito

ALT POLIZIA: indica l'obbligo di fermarsi ad un posto di blocco

o8

PERCORSO PER ANIMALI: indica un percorso riservato ad animali da soma o sella

FINE PERCORSO PER ANIMALI: indica la fine del percorso per animali precedentemente istituito

ALT STAZIONE: indica l'obbligo di fermarsi ad una stazione autostradale per le operazioni di pedaggio

o9

PERCORSO PEDONALE AFFIANCATO A PERCORSO CICLABILE: indica un percorso riservato a pedoni e ciclisti affiancati ma separati

FINE PERCORSO PEDONALE AFFIANCATO A PERCORSO CICLABILE: indica la fine del percorso precedentemente istituito 

o10

PERCORSO PEDONALE E CICLABILE: indica un percorso promiscuo riservato a pedoni e ciclisti

FINE PERCORSO PEDONALE E CICLABILE: indica la fine del percorso precedentemente istituito

 

I SEGNALI DI INDICAZIONE

I segnali di indicazioni sono tutti i segnali quadrati o rettangolari. Possiedono colori differenti individuati dal regolamento:

  • verde: per le autostrade o per avviare ad esse; 
  • blu: per le strade extraurbane o per avviare ad esse; 
  • bianco: per le strade urbane o per avviare a destinazioni urbane; per indicare gli alberghi e le strutture ricettive affini in ambito urbano; 
  • giallo: per segnali temporanei di preavviso e di direzione relativi a deviazioni, itinerari alternativi e variazioni di percorso dovuti alla presenza di cantieri stradali o, comunque, di lavori sulla strada; 
  • marrone: per indicazioni di località o punti di interesse storico, artistico, culturale e turistico; per denominazioni geografiche, ecologiche, di ricreazione e per i camping;
  • nero opaco: per segnali di avvio a fabbriche, stabilimenti, zone industriali, zone artigianali e centri commerciali nelle zone periferiche urbane; 
  • arancio: per i segnali scuolabus e taxi; 
  • rosso: per i segnali sos;
i1

SENSO UNICO PARALLELO: posti ai lati della carreggiata indicano che essa è a senso unico di circolazione

SENSO UNICO FRONTALE: indica l'inizio del senso unico e fine del doppio senso di circolazione

i2

SEGNALI DI PREAVVISO: precedono una intersezione rappresentandola con delle frecce

i3

SEGNALI DI PRESELEZIONE: precedono una intersezione segnalando le direzioni possibile con le varie corsie

i4

SEGNALI DI DIREZIONE: si trovano in corrispondenza delle intersezione e tramite frecce indicano le varie direzioni

i5

SEGNALI DI DIREZIONE PER CORSIE: si trovano istallati sopra le corsie ed indicano le direzioni possibili

i6

SEGNALI IDENTIFICAZIONE STRADE:

  • A25  autostrada n° 25
  • E55  itinerario internazionale n° 55
  • SS16 strada statale n° 16
  • SR11 strada regionale n° 11
  • SP22 strada provinciale n° 22
  • SC19 strada comunale n° 19
i7

SEGNALE ITINERARIO EXTRAURBANO: su autostrade e strade extraurbane principali è posto prima di ogni uscita indicando le varie località raggiungibili

SEGNALI INIZIO E FINE CENTRO ABITATO: posto su tutti gli accessi e le uscite di un centro abitato ne indica l'inizio o la fine.

SEGNALE DI CONFERMA: indica le principali località raggiungibili proseguendo su quella carreggiata con le relative distanze in chilometri

i8

SEGNALI DI TRANSITABILITA': su passi di montagna indicano la percorribilità delle carreggiate con eventuali prescrizioni

i9

AREA PEDONALE: area riservata a pedoni e biciclette ed eventualmente ad altri veicoli autorizzati dalla segnaletica

ZONA TRAFFICO LIMITATO: area con circolazione dei veicoli limitata a tempo o a categorie di veicoli

i10

INIZIO AUTOSTRADA / STRADA EX. PRINCIPALE: indicano gli accessi alle strade a carreggiate separate

FINE AUTOSTRADA / STRADA EX. PRINCIPALE: indicano le uscite dalle strade a carreggiate separate

i11

USCITA AUTOSTRADA e PROGRESSIVA CHILOMETRICA: la parte sinistra indica i chilometri che mancano all'uscita di Piacenza. La parte di sinistra indica i chilometri dall'inizio dell'autostrada.

PARCHEGGIO: indica un parcheggio autorizzato

CONFINE DI STATO UE: indica il confine tra paesi della comunità europea

i12

SEGNALI DI UTILITA': indicano la via per raggiungere luoghi di pubblico interesse come pronto soccorso, stazione, ospedale, comando polizia, ecc.

i13

ATTRAVERSAMENTO PEDONALE: indica un attraversamento pedonale non regolato da semafori

ATTRAVERSAMENTO CICLABILE: indica un attraversamento ciclabile non regolato da semafori

ZONA RESIDENZIALE: indica un area particolarmente popolata

i14

STRADA CHIUSA: indica una carreggiata senza uscita per i veicoli

VELOCITA' CONSIGLIATA: indica una carreggiata in cui si consiglia di non superare la velocità indicata

STRADA PER VEICOLI A MOTORE: indica una carreggiata non transitabile a veicoli senza motore

i15

GALLERIA: indica l'inizio di una galleria, tunnel o traforo

PONTE: indica l'inizio di un ponte, viadotto o cavalcavia

PUNTO CHIAMATA SOCCORSO: indica la presenza di un apparecchio per la richiesta aiuto medico o meccanico

i16

SVOLTA A SINISTRA SEMI DIRETTA: indica il percorso da eseguire per svoltare a sinistra al prossimo incrocio

SVOLTA A SINISTRA INDIRETTA: indica il percorso da eseguire per svoltare a sinistra al prossimo incrocio

i17

PIAZZOLA DI SOSTA: area per la sosta lungo la carreggiata senza e con punto chiamata soccorso

INVERSIONE DI MARCIA: presenza di strutture (cavalcavia, sottopasso, rotatoria) per effettuare il cambio di carreggiata su strade extraurbane principali o autostrade

i18

SEGNALI DI USO CORSIE: indicano il numero delle corsie di una carreggiata ed eventuali prescrizioni (divieti di utilizzo, velocità, corsie riservate, ecc.)

i19

SEGNALI DI VARIAZIONE NUMERO CORSIE: indicano l'aumento o la diminuzione del numero di corsie disponibili

i20

TAXI: indicare l'area pubblica destinata alla sosta dei veicoli in servizio di piazza

SCUOLABUS: indica la fermata dello scuolabus oltre che ad essere riprodotto sull'autobus stesso

i21

SEGNALI DI SERVIZI: indicano luoghi adibiti a servizi di pubblica utilità come officine, cabine telefoniche, distributori di carburante, fermate autobus, ecc.

i22

FIUME: indica il fiume sul ponte che lo attraversa

PUNTO INFORMAZIONI: indica la presenza di un ufficio per informazioni turistiche

PARCHEGGIO DI SCAMBIO CON ITINERARI A PIEDI: indica un parcheggio in vicinanza di percorsi a piedi

i23

AUTO SU TRENO: indica l'accesso per caricare le auto su vagoni ferroviari

AUTO SU NAVE: indica l'accesso ai pontili per l'imbarco delle auto sulle navi traghetto

i24

PARCHEGGIO DI SCAMBIO CON AUTOBUS, FILOBUS, METROPOLITANA: indicano la presenza di un parcheggio autorizzato in corrispondenza di fermate di mezzi per trasporto pubblico

i25

IMPIANTO SCARICO IGIENICO SANITARIO: indica la presenza di un impianto igienico sanitario per caravan e autocaravan

INFORMAZIONI: indicano la località, gli indirizzi ed i recapiti telefonici di autorità come polizia, vigili, carabinieri, guardia finanza, ecc.

ZONA 30: indica una zona ad alta densità abitativa e commerciale in cui vige il limite dei trenta chilometri all'ora

i26

ZONE INDUSTRIALI, ARTIGIANALI, FABBRICHE: indicano la direzione per raggiungere aree industriali o singole attività commerciali.

 

PANNELLI INTEGRATIVI

I pannelli integrativi sono posti a completamento della segnaletica verticale aggiungendo informazioni e/o variando le prescrizioni imposte dal segnale a cui sono abbinati

int1

DISTANZA: indica fra quanto il segnale a cui è abbinato inizierà ad avere efficacia

ESTENSIONE: indica la lunghezza della validità del segnale a cui è abbinato

int2

VALIDITA' TEMPORALE: indica la fascia oraria di validità del segnale a cui è abbinato in tutti i giorni

GIORNI FESTIVI: indica la fascia oraria di validità del segnale a cui è abbinato limitatamente ai giorni festivi

GIORNI FERIALI: indica la fascia oraria di validità del segnale a cui è abbinato limitatamente ai giorni feriali

int3

LIMITAZIONE: limita gli effetti del segnale a cui è abbinato solo alle categorie di veicoli rappresentati

ESCLUSIONE: esclude dagli effetti del segnale a cui è abbinato le categorie di veicoli rappresentati

int4

INIZIO: indica l'inizio della validità del segnale a cui è abbinato

CONTINUA: indica che gli effetti del segnale a cui è abbinato valevano precedentemente e proseguono

FINE: indica la fine della validità del segnale a cui è abbinato

int5

SEGNALI ORIZZONTALI MANCANTI: indica mancanza della segnaletica orizzontale o in via di rifacimento

INCIDENTE: preavvisa la vicinanza di un incidente

AUTOCARRI IN RALLENTAMENTO: su strade in pendenza indica la presenza di veicoli commerciali pesanti in lento movimento

int6

NEVE o GHIACCIO: in caso di neve o ghiaccio (in genere è abbinato al segnale strada sdrucciolevole)

PIOGGIA: in caso di pioggia (in genere è abbinato al segnale strada sdrucciolevole)

ALLAGAMENTO: indica una carreggiata che può allagarsi in caso di piogge o mareggiate

int7

MACCHINE SGOMBRANEVE IN AZIONE: indica la presenza sulla carreggiata di sgombraneve o spargitori di sale

MACCHINE OPERATRICI IN AZIONE: indica la presenza sulla carreggiata di escavatori

BINARI DI MANOVRA: indica la presenza sulla carreggiata di binari di manovra o raccordo in prossimità di scali merci

int8

CODE: indica la probabile formazione di colonne di veicoli

ANDAMENTO STRADA PRINCIPALE: raffigurano una intersezione distinguendo la strada principale da quelle secondarie; sono abbinati ai segnali di precedenza

int9

TORNANTE O TORNANTI: indicano la presenza di una curva particolarmente stretta

1° TORNANTE: in una serie di tornanti ne indicano il numero progressivo

RIMOZIONE VEICOLO: indica che il veicolo in sosta può essere rimosso con carro attrezzi o bloccato per mezzo di ganasce

 

SEGNALI COMPLEMENTARI

Sono segnali a completamento della segnaletica principale: si tratta per lo più di delineatori

com1

DELINEATORI DI MARGINE PER STRADE A DOPPIO SENSO: sono posti ai lati esterni della carreggiata per rendere meglio visibile il tracciato di notte

DELINEATORI DI MARGINE PER STRADE A SENSO UNICO: sono posti ai lati esterni della carreggiata per rendere meglio visibile il tracciato di notte

com2

DELINEATORI DI MARGINE PER GALLERIE A DOPPIO SENSO: sono posti ai lati esterni della carreggiata per rendere meglio visibile il tracciato di notte

DELINEATORI DI MARGINE PER GALLERIE A SENSO UNICO: sono posti ai lati esterni della carreggiata per rendere meglio visibile il tracciato di notte

com3

DELINEATORE DI CURVA STRETTA: è istallato sul lato esterno di una curva stretta 

DELINEATORE DI CURVA AMPIA: è istallato sul lato esterno di una curva in serie di più elementi per rendere meglio visibile il tracciato

DELINEATORE DI DIRAMAZIONE A T: è istallato in corrispondenza di una deviazione o incrocio a T

com4

DELINEATORE PER STRADE DI MONTAGNA: è istallato sui lati delle carreggiate di montagna soggette ad innevamento per rendere più visibile il tracciato

DELINEATORE DI OSTACOLO: è istallato su ostacoli presenti nella carreggiata quali salvagenti, isole di traffico, spartitraffico, ecc.

DELINEATORI  PER MEZZI OPERATIVI: è istallato sulla parte posteriore di veicoli che svolgono lavori sulla carreggiata

 

SEGNALI TEMPORANEI DI CANTIERE

c1

LAVORI IN CORSO: preavvisa uomini e mezzi a lavoro sulla carreggiata

CANTIERE MOBILE: presegnala un cantiere mobile ed è in genere istallato sulla parte posteriore di veicoli che seguono i lavori

DIREZIONE OBBLIGATORIA TEMPORANEA: indica una direzione obbligatoria temporanea per determinate categorie di veicoli

c2

CONO: utilizzato per lavori di breve durata può servire per delimitare aree di lavoro o incidenti, per separare provvisoriamente i sensi di marcia, per creare deviazioni

CAVALLETTO o BARRIERE: utilizzato per lavori di lunga durata delimita le aree di cantieri stradali

DELINEATORI RIGIDI: fissati sull'asfalto con bulloni servono per creare deviazioni o delimitare aree di lavoro di lunga durata

DELINEATORI FLESSIBILI: fissati sull'asfalto con chiodi servono per creare deviazioni o separazioni provvisorie dei sensi di marcia per brevi periodi

c3

DEVIAZIONI: rappresentano lo schema della deviazione con gli itinerari alternativi 

c4

DIMINUZIONE DI CORSIE: indicano la chiusura temporanea di corsie

CAMBIO CARREGGIATA: indicano lo spostamento del traffico da una carreggiata all'altra nelle strade con due carreggiate separate

USO CORSIE: indicano come devono essere utilizzate le corsie dai veicoli leggeri e pesanti

DIREZIONE CONSIGLIATA: indicano la deviazione consigliata alle categorie dei veicoli rappresentati

c5

CURVA PROVVISORIA: delineatori per curve strette o larghe temporanee