ROTATORIE

Guida pratica su come usare le rotatorie

Introduzione

In questo capitolo vogliamo dare alcuni spunti su come utilizzare al meglio le rotatorie spesso motivo di accese discussioni.
Nel codice della strada manca un articolo specifico sul comportamento in questi spazi che tuttavia sono riconducibili a delle normali intersezioni. Pertanto è necessario rifarsi alle normali regole della segnaletica e di comportamento vigenti su tutti gli incroci.
 
E' bene ricordare pertanto che tutti coloro che si accingono ad impegnare un incrocio e quindi anche una rotatoria hanno l'obbligo di:
  • moderare la velocità
  • usare prudenza
  • segnalare con sufficiente anticipo qualsiasi manovra
  • vietato fermarsi o sostare

 

Le rotatorie sono incroci che si compongono di:
  • un isola di traffico centrale
  • un anello di circolazione
  • bracci di entrata ed uscita

 

[title]

 

Dal braccio di entrata le uscite sono numerate in senso antiorario come in figura sopra

 

Le rotatorie possono essere presegnalate dal relativo segnale posto normalmente a 150 metri. Detto segnale tuttavia nulla dice a proposito della precedenza e dei comportamenti da tenere in quanto trattasi solo di un preavviso di pericolo.

[title]

 
 
All'arrivo in rotatoria troveremo il segnale di obbligo: anch'esso tuttavia nulla dice a riguardo delle precenze ma ricorda l'obbligo di circolazione in senso antiorario all'interno dell'anello.

[title]

 
Nelle rotatorie di nuova costruzione per aumentare la sicurezza ed ovviare alle numerose incomprensioni è previsto che la circolazione sia regolata in una sola corsia: cioè l'anello deve corrispondere ad una sola corsia di marcia.
Tuttavia sono molto presenti nel territorio rotatorie di ampio spazio nel cui anello sono state ricavate due o più corsie. E purtroppo ne continuano a costruire in questo modo.
Questo aspetto, proprio in mancanza di una disciplina regolamentata, è motivo di parecchie discussioni.

 

Vi sono tre tipi di rotatorie in base al diametro:
  • rotatorie convenzionali, con diametro esterno compreso tra 40 e 50 m,
  • rotatorie compatte, con diametro esterno compreso tra 25 e 40 m,
  • mini rotatorie, con diametro esterno compreso tra 14 e 25 m.

 

L'isola circolare centrale può essere realizzata in più modi:
  • non transitabile, per le rotatorie convenzionali;

 

[title]

 

  • transitabile su una corona dell'isola centrale, per le rotatorie compatte e per le mini-rotatorie aventi diametro esterno maggiore di 18 m, per facilitare la manovra dei veicoli pesanti;

 

[title]

 

  • completamente transitabile, per le mini-rotatorie con diametro esterno inferiore ai 18 m.

 

[title]

 

 

TIPI DI ROTATORIA

 

Purtroppo il continuo evolversi della disciplina della circolazione stradale ha prodotto una disomogeneità delle strutture. Le rotatorie si possono distinguere in:
 

 

ROTATORIE ALL'ITALIANA

dette anche tradizionale o con la regola della precedenza a destra.

 

In queste rotonde mancano i segnali di "dare la precedenza" e chi procede all'interno dell'anello deve dare la precedenza di chi si immette. Appare evidente che questo sistema non può dare scorrevolezza al traffico poiché chi si trova all'interno della rotatoria deve fermarsi ad ogni braccio per lasciar entrare chi proviene da fuori provocando l'interruzione del traffico e l'intasamento dell'intersezione.

[title]

Nell'immagine il veicolo nero deve rallentare ed eventualmente fermarsi e lasciar entrare il veicolo rosso

 

 

ROTATORIE ALLA FRANCESE

dette anche di nuova concezione

 

In queste rotatorie chi entra si trova il segnale di "dare la precedenza" pertanto deve lasciare scorrere chi si trova all'interno dell'anello. Appare evidente che con questa soluzione la scorrevolezza del traffico è garantita ottenendo notevoli benefici poichè la rotonda rimarrà sempre libera.

 

Il diffuso pensiero che su queste rotatorie si debba dare la precedenza a sinistra è tuttavia sbagliato poiché non esiste nell'ordinamento questa regola: il segnale di dare la precedenza infatti recita che si deve dare la precedenza a destra e sinistra! Appare evidente però che da destra non sopraggiunga nessuno dato che la circolazione avviene in senso antiorario perciò il nostro sguardo sarà prevalentemente orientato verso sinistra! ciò non toglie di dare comunque una occhiata anche a destra dato che la possibilità remota di un veicolo contromano non su può escludere totalmente.

[title]

Nell'immagine il veicolo nero ha diritto di precedenza in quanto già circolante nell'anello

 

 

ROTATORIE MISTE

dette anche rotatorie asimmetriche

 

Si possono trovare anche rotatorie nelle quali gli obblighi ed il diritto di precedenza non sono uniformi su tutti i bracci che portano all'anello per cui è fondamentale osservare la segnaletica presente. Tali rotatorie possono pertanto essere un miscuglio delle due precedenti.

 

 

USO DEGLI INDICATORI DI DIREZIONE

Non essendoci un articolo specifico che regoli l'utilizzo delle rotatorie l'uso degli indicatori di direzione nelle stesse deve essere in linea con quanto dettano le regole sull'uso degli indicatori sulle strade ed in particolar modo negli incroci (art 151 cds).
Essi servono per segnalare con sufficiente anticipo cambi di direzione e spostamenti. Spesso non si usano costringendo altri ad inutili attese.

 

ENTRATA IN ROTATORIA

Appare evidente che, trattandosi di una intersezione, l'uso degli indicatori deve seguire le stesse regole per un incrocio normale e pertanto è necessario porre l'indicatore:
  • destro per svoltare nella prima uscita a destra,
  • sinistro quando si ha l'intenzione di svoltare alle uscite successive
  • nessun indicatore per proseguire dritti

Questa soluzione va piuttosto bene quando trattasi di rotatorie di piccole dimensioni che sostituiscono vecchi incroci semaforizzati.

 
Deve essere reso noto a tutti però una circolare del ministero dei trasporti (circ. 207 del 19.01.11) che suggerisce di:
  • mettere sempre l'indicatore di direzione sinistro quando si entra in una rotatoria
  • mettere sempre l'indicatore destro per uscire

Questa soluzione appare utilizzabile tuttavia nelle rotonde di grandi dimensioni ove l'entrata è molto lontana dalle successive uscite.

 

[title]

Nelle rotatorie di piccole dimensioni dove i bracci sono molto vicini tra di loro questa prassi potrebbe portare in inganno gli altri utenti.

 

CAMBI DI CORSIA ALL'INTERNO DELLA ROTATORIA

I cambi di corsia all'interno dell'anello devono essere presegnalati con gli indicatori di direzione privilegiando chi sta per percorrere le corsie più esterno cioè quelle più a destra.
 

All'interno dell'anello ci si trova infatti in una tratto di strada in cui vale la regola generale della precedenza a destra.

 

Pertanto se non si riesce a spostarsi nella corsia più a destra a causa dell'intenso traffico non ci si deve fermare ma piuttosto compiere un ulteriore giro. 
In caso di incidente all'interno dell'anello sarà per forza di regole privilegiato sempre chi sta più a destra!

 

USCITA DALLA ROTATORIA

La manovra di uscita deve essere sempre segnalata con l'indicatore di direzione destro.

[title]

 

 

USO DELLE TRAIETTORIE E CORSIE

Non essendoci una disciplina regolamentata ci rifacciamo alle regole generali del codice e a circolari del ministero dei trasporti.
 

ENTRATA E CIRCOLAZIONE IN ROTATORIA

Se l'ingresso della rotatoria è regolato da una sola corsia non sussistono particolari obblighi se non quello del corretto utilizzo degli indicatori di direzione.
Se l'ingresso è dotato di più corsie:
  • il veicolo che intende uscire alla prima uscita deve occupare la corsia più a destra
  • chi intende uscire alle diramazioni successive dovranno utilizzare la corsia più a sinistra.

Questa soluzione appare sensata nelle rotatorie di grandi dimensioni ma potrebbe creare problemi nella grande maggioranza delle rotatorie di medio piccole dimensioni.

Non essendo esplicitamente vietato di mantenere sempre la destra anche percorrendo completamente l'anello riteniamo più opportuno tenere la destra anche per la seconda uscita.

Nella figura sottostante si vede come deve essere usata in modo sensato una rotatoria a più corsie con quattro bracci

 

[title]

 

Nella figura sottostante si vede come deve essere usata in modo sensato una rotatoria a più corsie con tre bracci

[title]

 

 

USCITA DALLA ROTATORIA

I veicoli che al momento di uscire si trovano già sulla corsia più a destra non hanno particolari obblighi se non quelli relativi all'indicatore di direzione destro che come abbiamo già spiegato va sempre messo.
I veicolo invece che occupano la corsia più a sinistra si dovranno spostare con sufficiente anticipo e dando la precedenza a chi sta già occupando le corsie più a destra rinunciando allo spostamento in caso di traffico intenso compiendo un altro giro.

[title]

Nella figura sopra il veicolo della traiettoria più interna (rossa) non compie nessuno sbaglio purchè in caso di incrocio con un veicolo percorrente la traiettoria esterna (azzurra) gli dia precedenza!

 

RIASSUMENDO

Nelle rotonde occorre essere molto prudenti, tolleranti e pazienti poichè come abbiamo visto le variabili sono molte. 
A nostro giudizio vale più il buon senso: nello schema seguente è possibile vedere un uso corretto di una rotatoria abbastanza comune adattandolo poi di volta in volta in base ai casi specifici.

[title]

Chiamaci al numero 0444 421328

Corsi patente ADR
CQC Carta qualificazione conducente Chiampo Arzignano
Quiz patente online per Chiampo Arzignano
Corsi di primo soccorso
Lancia Delta

Approfondimenti

Documenti di guida

Conducenti professionisti

Sulla strada

Meccanica

Sicurezza e inquinamento

For fun

Partner Autoscuola Valchiampo Autocentro Arzignano Vallisari Moto Chiampo Associazione Italiana Soccorritori